L'atleta Paolo Venturini parla del suo record mondiale ai nostri alunni

Grazie alla promozione della nostra Presidente Karen Terracciano e del Prof. Lo Porto, è venuto nella nostra Aula Magna, a pochi giorni dalla sua grande impresa, dopo aver corso nel luogo abitato più freddo del mondo, Paolo Venturini, 51 anni originario di Padova, sovrintendente della Polizia di Stato.

La sua sfida l’ha vinta in Russia, a Oymyakon, dove si è compiuto quello che nessun uomo era mai riuscito a realizzare. A una temperatura di -52°gradi con un picco di -52,6° , Venturini, atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro di atletica leggera, in 3h54’10” ha corso la distanza di 39,120 chilometri da Tomtor ad Oymyakon.
Paolo ci ha raccontato, alla presenza dello staff tecnico e medico che lo accompagna sempre, la sua impresa col tono pacato di chi descrive un fatto normale. I bambini presenti spalancavano gli occhi stupiti e lui, pacato, parlava di respirazione, preparazione fisica, ghiaccioli sulle ciglia, calzini termici, occhiali appannati.

Docenti, genitori, alunni incantati di fronte alla macchina umana che supera tutti i limiti consentiti dalle leggi fisiche.
Paolo ha poi superato anche l’ultima sfida, la più impegnativa di tutte: ha risposto alle mille domande dei nostri alunni che lo hanno bombardato di domande.

Bravo Paolo, ora aspettiamo la tua prossima impresa!